Il circo della farfalla, un cortometraggio che racconta il lavoro dell’educatore

Quando andiamo nelle scuole a raccontare il nostro lavoro, dopo tante parole, alcune slide, alcuni giochi di ruolo, proponiamo ai ragazzi la visione di un cortometraggio, Il circo della farfalla (The Butterfly Circus), cortometraggio del 2009 diretto da Joshua Weigel e interpretato tra gli altri da Nick Vujicic, noto formatore motivazionale senza arti. Questo film provoca nei ragazzi grandi emozioni e, scatenate dalle stesse, profonde riflessioni sul proprio progetto di vita e domande sul senso della propria esistenza.

L’attenzione si focalizza sul signor Méndez, il direttore del circo, grazie al quale il protagonista Will, abituato a essere considerato un povero storpio, impara a riconoscere in sé le sue infinite potenzialità, scoprendo un modo di essere nel quale le risorse sono più importanti dei limiti. Per la prima volta nella sua vita non è guardato come uno strano oggetto, ma come un uomo e sperimenta un mondo dove ognuno, nella sua diversità, ha un posto che lo può far sentire straordinario.

Questo percorso fa riflettere i ragazzi sul ruolo dell’educatore, figura che, lavorando con persone in difficoltà, anziani, minori, disabili, deve sapere comprendere quanto sia importante guardare oltre l’apparenza per cambiare la visione che abbiamo di noi stessi e di quelli che ci stanno vicino.  La sfida sta nell’abituarci a guardare chi ci circonda con occhi nuovi e convincerci che, qualunque sia la condizione di partenza - fisica, mentale o sociale - sarà sempre possibile cambiare, perché

non è importante dove sei ora, ma è importante dove stai guardando. 

Will , anche se con fatica, trova la sua strada: il bruco diventa la farfalla a cui allude il nome del circo.