Docenti di sostegno, la girandola delle scuole

Quest’anno nelle scuole statali meno della metà degli alunni con disabilità hanno ritrovato il loro docente di sostegno della stagione scolastica 2017/18. Il 52%, invece (circa 133 mila studenti), dovrà adattarsi a un nuovo insegnante.

Perché? Il motivo è semplice. Per la normativa attuale, l'anno scorso, circa 55 mila docenti di sostegno sono stati assunti “in deroga”, vale a dire con contratti a tempo determinato. Quindi precari, ovvero licenziati e riassunti ogni anno. Quest'anno la stessa cosa è capitata ad altri 60 mila. Ma i docenti non sono stati assegnati alle stesse scuole.

Da ciò deriva che, nonostante il grande investimento (160 mila docenti per 5 miliardi di euro solo di stipendi), la girandola di cattedre rende molto meno certi i risultati educativi.

Per approfondire, leggi questo articolo.