Il primo compleanno di Mondolfiera? Si festeggia con un rap!

Una candelina, un anno,
un passo, una casa.....
se sommiamo i numeri viene 4, ma noi abbiamo 2 occhi per guardare il mondo,
perciò 4 x 2 fa 8.
Ecco, finalmente ci siamo, dopo un anno festeggiamo, ma prima ci presentiamo...
un po' buffi però siamo veri, siamo i famosi mondolfieri.
Siamo otto e non siamo venti, ma siamo contenti
di abitare in Casa Mondolfiera nelle stanze dei venti:
ponente, libeccio, tramontana, dipende dove gira la nostra meridiana;
ma non dimentichiamo la camera scirocco, bella colorata come un gran balocco.
I venti ci servono per alzarci in volo, in alto fra le nuvole da polo a polo
dentro il cesto della Mondolfiera, tutti i giorni da mattina a sera.
Come presi dal turbine nell'aria, facciamo i compiti dall'infanzia alla primaria
senza dimenticare la scuola secondaria.
Viviamo sempre a contatto con la natura, siamo belli e coraggiosi senza paura...
se volete, chiamateci Mondolfieroi...perché poi,
la nostra casa è vicino al fiume e quando arriva la sera accendiamo più di un lume,
si leggono le storie, si raccontano leggende, però attenti....
dopo mangiato si lavano i denti,
prima di andare a letto, tutti in pigiama sotto lo stesso tetto.
Insomma, siamo i bambini del futuro, sappiamo guardare oltre il muro
chi ci cerca ci può trovare tra le varie attività:
nuoto, teatro, violino, tà tà tà.
Il nostro obiettivo (lo diciamo a tutto tondo)
è di vivere in un mondo sopra questa terra, senza confini, senza la guerra.
PLEX...BOMMIRE CANNONESE, ASCRUMA WAZZAPPE'
CHE CHISO LA ZUCCONA, MA MOLE MA PICCHE'...CIU' CIUUU.
Questo è il rap di Casa Mondolfiera,
una casa allegra, colorata, senza noia... sembra di essere a una “fiera”.