Il catalogo dei genitori (per bambini che vogliono cambiarli)

Chi da bambino non ha mai avuto l'idea che i propri genitori non lo meritassero? Chi non è mai stato sfiorato da un brivido di eccitazione al pensiero di scappare e trovarsi una famiglia nuova di zecca? Chi addirittura non ha ipotizzato di essere stato adottato in fasce desiderando di tornare dai propri genitori originari?

Comunque sia, questo è un argomento davvero delicato per i bambini in attesa di nuove famiglie. Quando abbiamo scoperto che esiste un libro dove il tema viene trattato con grande ironia e freschezza, abbiamo deciso senza indugio di sceglierlo come lettura da fare insieme ai nostri piccoli.

Il libro di cui parliamo si intitola "Il catalogo dei genitori (per bambini che vogliono cambiarli)" (Claude Ponti, ed. Babalibri) ed è composto davvero come un catalogo, un vivace catalogo di grande formato che offre ben 35 modelli di genitori ai bambini che sono stufi dei propri, perché sono troppo appiccicosi, chiacchieroni, non ti ascoltano, sono sempre insoddisfatti e brontoloni. Le pagine colorate presentano genitori di ogni tipo: avventurieri, coccoloni, solitari, usaegetta, soffocanti, fifoni, etc. Cosa si deve fare? È sufficiente compilare il buono d'ordine e la consegna avverrà "nel giro di quaran tottore".

Con un linguaggio divertente e illustrazioni che ricordano il fumetto, Claude Ponti, l'autore, porta i piccoli lettori a considerare il fatto che il "genitore" non rappresenta una categoria fissa e immutabile, polverizzando in modo istantaneo l'immaginario ingombrante della famiglia del Mulino Bianco.